30 settembre 2017

Riflessione. I profughi bambini nei piccoli borghi.

La carica dei profughi bambini che riporta in vita i piccoli borghi – Repubblica.it http://www.repubblica.it/cronaca/2017/09/30/news/la_carica_dei_profughi_bambini_che_riporta_in_vita_i_piccoli_borghi-176906763/   Che bello – penso, leggendo questo articolo – che si […]
18 agosto 2017

Tu sei “serendipito”?

Chiariamo la domanda: sei pronto a cogliere il segno del caso e notarlo al momento giusto? Sei pronto, dunque, ad esclamare: “Ah, ecco!”, “Guarda un po’!”, […]
18 agosto 2017

Lo spazio dismesso.

Lo spazio urbano dismesso diventa luogo di innovazione, arte, cultura, formazione. L’orientamento in tal senso è confermato, in tutta Italia, dal recupero, valorizzazione e fruizione di […]
18 agosto 2017

La bellezza dell’utopico benessere.

La progettazione di un rinnovamento sociale, finalizzato al benessere collettivo, restituisce senso e merito ad una visione prospettica della bellezza, intesa come recupero di ogni valore […]
18 agosto 2017

Il nuovo avanza nel dettaglio.

Il carattere distintivo di un’epoca rispetto ad un’altra è il “dettaglio” della novità che ne costituisce la differenza. In fase di ipersviluppo tecnologico, il concetto di […]
18 agosto 2017

Cominciamento è racconto.

Ogni nome di città lascia credere che la ville che esso designa sia una persona, unica, incomparabile, incidendo molto anche sull’immagine ricavata dalla sua stessa sonorità. […]

Writer’s bio


S Ciao, sono Roberto De Donno. Chi mi conosce dice di me che sono un professionista poliedrico, capace di coniugare in un unicum la mia anima di esperto di marketing e comunicazione con quella di formatore. Mi piace molto stare con le persone, ascoltare le loro storie, osservare i loro gesti. In quanto esperto di marketing territoriale, adoro visitare luoghi nuovi, entrare in contatto con i loro spazi e contesti, assaporandone i profumi e gustandone i sapori. Non è un caso, infatti, che una delle mie passioni principali siano proprio i prodotti de.co. che ho scoperto in giro per l'Italia e non solo! Ritengo che per costruire sapientemente il futuro occorra saper innovare ed io cerco in ogni modo di stare sul campo, di battere il tempo e di guardare lontano. Ebbene, mi definisco un sognatore visionario lungimirante, tanto da portare avanti con convinzione il progetto Cashbackworld. Credo nei giovani e nelle loro potenzialità. Sono del parere che questo mondo vada migliorato e pertanto mi prodigo a tracciare percorsi interessanti a livello professionale e relazionale, perché bisogna farsi portavoce del saper fare e del saper scegliere.