L’osservazione poetica.

L’importanza di saper parlare.
15 agosto 2017
Il valore della narrazione.
15 agosto 2017

Mi ritrovo a riflettere sui giovani, sulle persone, su tutti noi che ci affanniamo quotidianamente per rispettare uno stile di vita adeguato ai canoni impartiti dalla consuetudine del fare. Sono preso dal pensiero di voler rappresentare la grande opportunità di vedere le cose da un’altra angolazione. Mi farebbe piacere condividere ancora una volta, per tante volte, l’ebbrezza di vedere il mondo con gli occhi romantici di chi lo guarda poeticamente. Sento il dovere di diffondere un messaggio di fiduciosa sollecitazione a pensare, ad avere una visione della vita, ad essere critici nei confronti della totalità omogeneizzata di una raffigurazione amorfa del tutto. Mi piace l’idea di sollecitare gli animi alla curiosità, in quanto da questa deriva la conoscenza. È come quando ci si solleva dal solito punto di vista e si osserva la realtà da sopra: vedremo la stessa cosa in maniera differente. E ciò che denota la differenza non è l’oggetto – che di per sé resta il medesimo – bensì i nostri occhi, che finalmente si accorgono di quante connotazioni può rivestire uno stesso elemento. È l’osservazione attenta che non dà per scontato, ma che, invece, si adopera a fornire nuove chiavi di lettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *