#Manteniamociforte

Dare valore all’ascolto per produrre più valore.
2 febbraio 2018
Quando il risparmio genera guadagno
19 marzo 2018

Ho passeggiato nell’antico borgo di Amatrice durante una splendida serata in cui le montagne intorno facevano da cornice ad un paesaggio quasi immobile.
Ho ammirato la ridente cittadina com’era prima. Ho pianto atterrito dalle macerie post motus terrae.

《Dobbiamo fare qualcosa per dare una mano…》, mi sollecitava Sergio Gaglianese quella fatidica sera del terremoto.
《Certamente. Iniziamo!》rispondevo io, cercando il numero di telefono di Sergio Pirozzi e Patrizia Catenacci, coi quali soltanto poco tempo prima mi ero intrattenuto in piacevole compagnia per discorrere del piatto all’Amatriciana de.co..

“Facciamo in modo che quanto accaduto non distrugga pure gli animi ed uniamo le nostre forze per un fine di crescita condivisa. Tutti noi siamo coinvolti nella tragedia e ciascuno ha il dovere di fare del proprio meglio per (re)agire”. Questo è stato il significato primigenio del progetto “Forum all’Amatriciana”, quando, di primo acchito, io e Sergio riflettemmo sull’avvenimento. Da qui scaturisce il senso dell’unanime pensiero: Amatrice è come una fenice, risorgerà dalle sue stesse ceneri, portando con sé la luce del sole che rappresenta la vita!

Ecco cosa intendiamo rappresentare in questo libro: il prezioso filo rosso che unisce ogni persona attraverso il mestiere di affrontare con dignità ogni esperienza di vita. Le nostre competenze professionali si avvalgono di una certa quantità di “follia” utile per mettere insieme tante idee finalizzate alla valorizzazione del cuore pulsante di un territorio che ha tanto da raccontare.

Mi piace pensare che ciò che vidi quella sera a passeggio diventi un prezioso acquerello di quel che sarà di nuovo.

Comments are closed.